Comunicato stampa invito per 21 e 23 novembre 2018

Comunicato stampa - Invito

Il prossimo Mercoledì 21 Novembre 2018 alle ore 17,45, nei locali provvisori di Via Vittorio

Veneto 11, il Salotto culturale "Prospettiva Persona" ( con patrocinio di Fondazione Tercas, Ministero per i Beni

artistici e culturali  , Caritas diocesana Teramo-Atri),

continuano i mercoledì del salotto con la rubrica  Libri in Vetrina  dando attenzione al libro Tra i ragazzi della valle dimenticata di Elisabetta Verdone.

Presenta Anna Di Silvestre.

La cittadinanza è invitata

Approfondimento

Un libro irresistibile …"Tra i ragazzi della valle dimenticata", Il Ciliegio, Milano giugno 2018.

  Si fa fatica, leggendo il libro, a credere che possa essere vero. Che possano ancora esserci in Italia posti come questo. Che lì, al centro della penisola, fra l’Abruzzo e le Marche, perso tra i boschi di castagne, esista veramente quel villaggio. Eppure è tutto vero. A Valle …, l’Italia non arriva. E i ragazzi di quella vallata l’hanno capito. Essi nutrono, verso il resto del mondo, una confusa, amara percezione di abbandono, di tradimento. Il loro risentimento raggiunge, come alito acre, chiunque varchi la soglia della valle ...

  Elisabetta, 27 anni, una laurea in Lettere Classiche, viene nominata insegnante d’Italiano nella Scuola media di questa valle. Si troverà di fronte a dei ragazzi primordiali, talvolta tutto cuore, oppure indomabili, crudeli, iniziati senza filtri alla brutalità del mondo degli adulti. L’autrice ha vissuto con quei ragazzi, una relazione profonda, totale. Si è sentita fragile, vulnerabile. Ha temuto per la sua incolumità. Talvolta è stata sul punto di mollare. Ne è uscita graffiata, sanguinante ...

 

Venerdì 23 Novembre 2017 alle ore 17,45 il Salotto culturale

"Prospettiva Persona" nei locali provvisori di Via Vittorio Veneto 11, al primo piano a Teramo nella Sala Caritas continua la rubrica il Venerdì dantesco, con la lettura del XXX canto del

Purgatorio a cura di Benedetto di Curzio

XXX canto del Purgatorio

Ma Virgilio n'avea lasciati scemi
di sé, Virgilio, dolcissimo patre,
Virgilio a cui per mia salute die'mi...
"Guardaci ben! Ben son, ben son Beatrice!
Come degnasti d'accedere al monte?
non sapei tu che qui è l'uom felice?"...
"...Tanto giù cadde, che tutti argomenti
a la salute sua eran già corti,
fuor che mostrarli le perdute genti..."

Argomento del Canto

Ancora nel Paradiso Terrestre. Apparizione di Beatrice e scomparsa di Virgilio. Aspro rimprovero di Beatrice a Dante.
È la tarda mattinata di mercoledì 13 aprile (o 30 marzo) del 1300.

(S. D'Antonio)

Codividi: