Prospettiva Persona

Trimestrale di Cultura Etica e Politica
Prospettiva Persona n.105 - 106 Agosto - Dicembre 2018

Prospettiva Persona N.105 - 106 Agosto - Dicembre 2018

Per quale crescita?

(Flavio Felice)

Il documento della Congregazione per la Dottrina della Fede e del Dicastero per il Servizio dello Sviluppo Integrale: OEconomicae et pecuniariae quæstiones, che ha ottenuto l’approvazione del Santo Padre e presentato lo scorso 17 maggio presso la sala stampa della Santa Sede, ha come oggetto “considerazioni per un discernimento etico circa alcuni aspetti dell’attuale sistema economico-finanziario”.
Il documento è suddiviso in quattro parti: Introduzione; Elementari considerazioni di fondo; Alcune puntualizzazioni nel contesto odierno; Conclusioni.
Per ovvie ragioni di spazio, mi limiterò a considerare alcuni singoli aspetti che credo interessino trasversalmente un po’ tutti gli argomenti trattati.

Continua

Editoriale

Le immagini di questo numero

Marco Vaccaro - Il “Giudizio Universale” nella pittura del Medioevo
The Last Judgment in the Painting of the Middle Ages


Nonostante la Parusia, il Giudizio Universale e i fatti relativi alla fine dei tempi siano episodi centrali nella visione cristiana della storia, sorprende il ritardo con cui hanno raggiunto una definizione figurativa
nella decorazione delle chiese. Nel testo vengono presentate quattro interessanti riproduzioni del Giudizio Universale tra Medioevo e prima età moderna esistenti in Abruzzo, in un ambito territoriale
molto ristretto, tutto all’interno della diocesi di Pescara-Penne

It is surprising how long it takes to achieve a figurative definition for pivotal episodes of the Christian
history in the decoration of the churches, such as the Parousia, the Last Judgment and the events
related to the end of time. In the text are described four interesting reproductions of the Last Judgment
completed between the Middle Ages and early modern age and located in Abruzzo, in the very small
area of the diocese of Pescara-Penne.

Pensiero e Persona

Davide Cherubini - Il senso di Simone Weil per il tragico
Weil’s sense of tragic

Il presente articolo si concentra sulla peculiare e ambigua posizione che la pièce weiliana viene a occupare all’interno della riflessione sul tragico. Tragedia dichiaratamente ispirata all’ideale greco del “perfetto puro” Venezia salva risulta tuttavia percorsa da motivi squisitamente “moderni” tali da rendere problematica la celebre distinzione kierkegaardiana tra tragico antico e tragico dei moderni. Vedremo quindi come un tema oramai classico come quello del tragico possa tuttavia essere ancora approfondito – e magari perfino superato – dalla dialettica inaugurata da Venezia salva

This article focuses on the particular and ambiguous position that Weil’s pièce occupies within the tragic concept. Venice saved shows itself as a tragedy openly inspired by the Greek ideal of “perfect pure”; however, it is crossed by typical “modern” motifs that undermine the famous Kierkegaardian distinction between the tragic of the ancients and the tragic of the moderns. In the course of this essay we will see how a classical theme - the tragic statue - could be enriched and maybe partially overcome by the inner dialectic opened by Venice saved.

Studî

Alessandro Gargiulo - Morire in Heidegger
Dying according to Heidegger

Fare filosofia significa assumere il valore dell’umano e lasciarsi toccare dallo stupore che si manifesta solo nella capacità che solo la persona umana ha di cogliersi nella gettatezza del già esistenziale. Di questo, la morte, in quanto esperibile umano, porta il segno.

Doing philosophy means taking on the value of the human and letting oneself be touched by the amazement that manifests itself only in the capacity that only the human person has of gathering himself in the already existing nature. Of this, the death, as a human experience, bears the sign.
Andrea Fiamma - Il De pace fidei di Cusano
Cusano’s De pace fidei

Lo scritto di Nicola Cusano (†1464) intitolato De pace fidei contiene una proposta filosofica e politica ancora attuale per illuminare il cammino dei cristiani nell’incontro con le altre religioni, così come auspicato dalla dichiarazione conciliare Nostra Ætate. Cusano ritiene che la pace delle fedi sia realizzabile soltanto a partire da un rinnovamento religioso del cristianesimo, che deve divenire accogliere e inclusivo, e dalla ricomposizione dell’unità con la Chiesa greca di Costantinopoli.

The book De pace fidei by Nicholas of Cusa (†1464) contains a philosophical and political proposal that is still useful in order to illuminate the path of Christians in the encounter with other religions, as indicated in the conciliar declaration Nostra Ætate. Cusano believes that the peace of faith can only be realized starting from a religious renewal of Christianity, which must become welcoming and inclusive, and from the recomposition of unity with the Greek Church of Constantinople.

Prospettiva Donna

Alessandra Tigano - I giovani e il testamento biologico
The Young and the Biological Testament

L’articolo contestualizza la questione del biotestamento nell’ambito della sperimentazione del modello lipmaniano della Philosophy for Community nella didattica della filosofia per i licei. L’obiettivo è esaminare alcuni aspetti dell’ermeneutica ricoeuriana in modo da comprendere la complessità del profilo antropologico del soggetto sofferente. Le voci degli studenti testimoniano la necessità di superare il conflitto tra paradigmi rivali in nome di uno stile ontologico contingente.

The article tries to place in context the question of the living will in the frame work of Lipman’s model of Philosophy for Community in High Schools didactics of Philosophy. The objective is to examine some aspects of Ricoeur’s hermeneutics to understand the complexity of the antropological profile of the person in pain. The students’ ideas witness the need to overcome the conflict between different bioethical models.
Redazione - Borse Marangelli su “La condizione femminile”
The female Condition: 12th Scholarships Marangelli

Il Centro Studi “M. Marangelli” nasce nel 1993 per impulso della prof. Francesca Marangelli (1910-2007). A partire dal 1993 istituisce le borse di studio sul tema “La condizione femminile”, aperto a quanti presentino un progetto di ricerca (tesi di laurea o di specializzazione post-laurea, saggi o studi monografici), su “La condizione femminile”. L’importo è di 1.500,00 euro per ciascuna sezione: storia, diritto, religione, filosofia; linguaggi, pedagogia, sociologia; antropologia, differenze di genere, sistemi politici e sociali. Una sintesi viene pubblicata sulla rivista: Prospettiva persona

The “M. Marangelli” Study Center was founded in 1993 on the impulse of prof. Francesca Marangelli (1910-2007). It establishes scholarships on the theme “The female condition”, open to those presenting a project research (thesis or post-graduate specialization, essays or monographic studies), on “The female condition”. The amount is € 1,500.00 for each section: history, law, religion, philosophy; languages, pedagogy, sociology; anthropology, gender differences, political and social systems. A summary is published by the cultural magazine: Prospettiva persona.

Prospettiva Civitas

Mauro Bontempi - Libertà dell’Amore
Freedom of Love

Il saggio propone gli aspetti salienti del cattolicesimo liberale di Angelo Costa (imprenditore e presidente di Confindustria durante la Ricostruzione), fondato sulla libera concorrenza e la difesa della centralità della persona, imago Dei.

The essay describes Angelo Costa (businessman and president of Confindustria from 1945 to 1955) like a Catholic and a liberal example in the Italian cultural and the political scenario. His agenda is based on a defense of economic freedom in a fair and equitable society.
Annamaria Merlini - Emergenza povertà: Caritas in prima linea
Poverty emergency: Caritas in the forefront

La centralità della persona e della sua dignità ha portato, ad esempio, al sostegno di un progetto come quello dell’“Emporio della Solidarietà”, un piccolo supermercato rivolto a nuclei familiari in condizione di disagio e di reale difficoltà economica ai quali, a seguito di una approfondita attività di ascolto e indagine, viene periodicamente attribuito un credito di spesa.

The centrality of the person and his dignity has brought, for example, to support a project like that of the “Emporium of Solidarity”, a small supermarket aimed at families in conditions of hardship and real economic difficulty to which, following one in-depth listening and survey activity, a loan is periodically assigned.

Prospettiva Λογος

Marcello Bonforte  - Città e clausura in Chiara D’Assisi
The city and the seclusion lived by St. Clare

Nello spazio della città, con le sue strade e le sue bellezze, si offre la visione del monastero: luogo posto sul limite dell’esistenza che richiama alla domanda sul senso della vita attraverso il corpo di ogni monaco o monaca di clausura che invita a fissare e fissarsi nella bellezza stessa di Dio.

The surrounding of the city, including its streets and peculiarities, suggest the monastery vision: a place on the edge of the existence echoing the question about the meaning of life through the body of each cloister monk, or nun encouraging the contemplation of the beauty of God.
Roberto Goussot  - Il mecenatismo profetico di Antonio Iannucci
Antonio Iannucci’s Prophetic Patronage

Due chiese di Pescara, la chiesa dello Spirito Santo e quella di S. Andrea, risentono dell’influsso della teologia e dello spirito legati al Concilio Vaticano II: la prima si pone come antesignana alla diversa strutturazione architettonica e artistica alla luce di quello che si concretizzerà nel Concilio con la riforma liturgica. La meditazione sui mosaici e sulle opere artistiche diventa un percorso di comunicazione ecclesiale e di fede cristiana.

Theology and the spirit distinguishing the Second Vatican Council influenced the style of two churches in Pescara: the Church of the Holy Spirit and the church of St. Andrew. The first to embody the different architectural and artistic structure typical of the liturgical reform of the Second Vatican Council was the Church of the Holy Spirit. Meditation on mosaics and artistic works becomes a path of ecclesial communication and of Christian faith.
Davide De Amicis  - La cattedrale di San Cetteo a Pescara
The Cathedral of St. Cetteo in Pescara

L’articolo illustra le tappe della costruzione della cattedrale di San Cetteo: patrono della città di Pescara. Vengono descritti, oltre la posa della prima pietra, la struttura della chiesa e altri aspetti peculiari della sua storia, come il legame profondo col poeta D’Annunzio, la descrizione delle otto campane e le sepolture che vi si trovano.

In this article has been illustrated the stages of the construction of the cathedral of San Cetteo, patron of the city of Pescara. In this article has been, also, described the laying of the first stone, the structure of the church and other peculiar aspects of its history such as the deep bond with the poet D’Annunzio, the eight bells, and the burials.
Nunzio Bombaci - Il primato della coscienza in Italia
The Primacy of Consciousness in Italy

In Italia, tra fautori della non violenza e dell’obiezione di coscienza al servizio militare si segnalano rispettivamente Danilo Dolci e Lorenzo Milani. L’articolo delinea, in tono divulgativo, il pensiero e l’opera dei due autori. La loro biografia attesta le difficoltà affrontate dai sostenitori della nonviolenza nel processo che condusse al suo riconoscimento sociale nonché alla sua legittimazione giuridica. Sino agli anni Sessanta, la Chiesa cattolica ha ostacolato il riconoscimento dell’obiezione di coscienza, come dimostrano le vicende giudiziarie di don Milani.

In Italy, Danilo Dolci and Lorenzo Milani are counted among the witnesses respectively of nonviolence and conscientious objection. In a simple way, the short essay outlines these authors’ thought and the work carried out by them. Their biography points out the difficulties faced by the promoters of nonviolence in the process that was to lead to the social recognition and the legal legitimization of it. Until the 1960s, the Catholic Church hindered the recognition of conscientious objection, as demonstrated by don Milani’s judicial vicissitudes

Recensioni

Libri ricevuti