SEGUICI SU Facebook | I NOSTRI SITI

Cambiare art. 1 della Costituzione italiana

Comitato per la Libertà della Costituzione- Firenze

Non possiamo che plaudire con soddisfazione  a quanto espresso dal Ministro Brunetta, intervistato sulle riforme costituzionali, quando afferma che le riforme vanno fatte ad iniziare dall’ Art. 1.

Finalmente ! Finalmente anche nel  Governo ci si accorge che nessuna riforma veramente moderna e dinamica potrà avvenire nel nostro paese se non si cambia il Primo Articolo .

Il nostro Comitato è formato dalla senatrice, Donatella Poretti (gruppo PD), la legge di modifica è stata presentata nella legislatura del 2006  alla Camera ( la proposta stata presentata il 22 marzo 2007 esattamente 60anni dopo che fu approvato, dalla Costituente,  il primo articolo il  22 marzo 1947) e poi nell’attuale legislatura al Senato .

Ricordiamo che la modifica è stata sottoscritta da deputati e senatori di maggioranza e opposizione e fra gli ultimi sottoscrittori c’è l’autorevole firma di Francesco Cossiga e autorevolissimi opinionisti si sono giࠥspressi a favore di questa modifica

Ora che un  autorevole membro del Governo  ha aperto coraggiosamente la discussione sulle  riforme, quelle vere e sostanziali , ci auguriamo che si discuta serenamente e concretamente sulle motivazioni della  nostra proposta di modifica che recita :
-La Repubblica democratica italiana è uno Stato di diritto fondato sulla libertà e il rispetto della persona

Sull’argomento è previsto un incontro al Senato per il mese di gennaio .

Le motivazioni della proposta di modifica si possono trovare on line al sito della Sen. Donatella Poretti e  anche su www.lauralodigianimagazine.it dove  c’è tutto l’iter e le motivazioni dell’iniziativa da quando si è formata .

Laura Lodigiani

Presidente

Comitato per la Libertà della Costituzione

Sede Palazzo Capponi
Via gino Capponi 26

50121 Firenze

 

Tag:

Commenti: 1

(i commenti sono chiusi)

 
  • Faccio presente che già dalla fine degli anni Ottanta ho proposto in diversi articoli e libri (tra cui “Il linguaggio della madre”, Città Nuova Roma 1994, p.150ss) la sostituzione dell’art. 1 con:
    “L’Italia è una Repubblica fondata sulla solidarietà”
    Penso sia più appropriato per un popolo-nazione rispetto a Libertà, mentre condivido il “rispetto della persona”. Prego diffondere la notizia
    Buon lavoro
    Giulia Paola Di Nicola
    http://www.prospettivapersona.it

     
     
     
 
Centro Ricerche Personaliste di Teramo

Sede: Via N. Palma 37
Tel.: 0861 243307 / 0861 244763
Fax: 0861 243307 / 0861 245982
Part. IVA: 00948600671

Abbonati alle nostre riviste
I Feed RSS dei nostri blog