Comunicato stampa e invito alla presentazione del libro di A.Danese a Pineto

 http://www.tvsei.it/2019/02/allombra-del-principe-il-nuovo-libro-di-attilio-danese/

https://www.rainews.it/tgr/abruzzo/notiziari/

( ore 14 del 22.02.2019)

https://www.rainews.it/tgr/abruzzo/notiziari/video/2019/01/ContentItem-a9c68a50-8d8c-4188-a9cd-34f7ff4fe055.html

ore 7,30 del 22 gennaio 2019

 

COMUNICATO STAMPA
Sarà presentato il giorno 7 marzo 2019 dal Comune di Pineto

di Attilio Danese, All’ombra del Principe. La politica dalle origini a Machiavelli. Attualità e prospettive (ed. Rubbettino, Soveria Mannelli 2018). Sarà l’occasione per un dibattito sui temi sempre scottanti della politica anche con i ragazzi del Liceo Saffo di Roseto degli Abruzzi guidati dal prof. Vincenzo Di Marco con la sponsorizzazione del Centro Filippone Thaulero di Roseto

Approfondimento
Nel corso della storia, pur cambiando i sistemi, la vita politica è divenuta sempre più complessa. Con Machiavelli si è liberata dalla retorica e , al di là delle riflessioni sull’etica politica, è divenuta una scienza autonoma e realistica. La lettura gramsciana del ‘Principe’ nelle fasi postbellica, e gli sviluppi del post ’89 hanno approfondito le dinamiche della ‘conquista e del mantenimento del potere’, rendendo difficile a tutt’oggi una bussola di orientamento per i diversi leader, movimenti e partiti che nei sistemi democratici finiscono con l’assecondare le rivendicazioni e i desideri del popolo. La cooptazione della classe dirigente e il consenso ad ogni costo alimentano il conflitto tra le parti e favoriscono la decomposizione del tessuto solidale. La contrapposizione del ‘popolo’ alla ‘casta’ slitta nell’utopia della democrazia diretta, nel neopopulismo e nel sovranismo lasciando che le masse e i potentati orientino le scelte attraverso i social in assenza di principi regolativi condivisi.
Il libro si rivolge a persone di cultura media, a docenti, studenti, politologi, giornalisti e, più in generale, e a quanti sono interessati ai temi della complessità politica contemporanea senza trascurare le radici e le diverse soluzioni storiche. Nella consapevole difficoltà di coniugare Socrate con Machiavelli, il realismo con il pensiero utopico, l’autore sottolinea la necessità di mantenere quello ‘strabismo’ senza del quale la politica annega nel populismo nichilista o si condanna all’impotenza della retorica delle buone intenzioni.
L’autore
Attilio Danese - componente del Consiglio di Indirizzo della Fondazione Tercas - ha insegnato Filosofia Politica all’Università di Chieti e di Teramo, all’Unidav (L.da Vinci) di Torrevecchia e all’ ITAM (Laterano, Chieti). Sul tema: Unità e Pluralità. Mounier e il ritorno alla persona, pref. P.Ricoeur, Roma (Prix”E. Mounier” 1985), Riscoprire la politica. Storia e prospettive, Roma 1989, Abitare la contraddizione, S.Weil, Roma 1991, Cittadini Responsabili. Questioni di etica politica, Roma 1992, Il Federalismo, Roma 1995, I.Silone. Percorsi di una coscienza inquieta, Cantalupa 2010, Il problema antropologico, E. Mounier, Arona 2012; Il buio sconfitto, Cantalupa 2016.

 

Codividi: