Comunicato stampa - Invito per 28 Marzo 2018

 

 

Il prossimo Mercoledì 28.03.2018, ore 17,45, Sala Caritas, via  Vittorio Veneto,11 - Teramo, il Salotto culturale "Prospettiva Persona" ( con patrocinio di Fondazione Tercas, Ministero per i Beni artistici culturali e turismo, Ufficio per il progetto culturale  e la Caritas della Diocesi di Teramo Atri), presenta un momento  di

meditazione musicale sacra  in occasione della settimana Santa 2018

Antonín Dvo?ák  

Stabat Mater


a cura di Benedetto Di Curzio

 


 

 

La cittadinanza è invitata

 

Approfondimento

La cantata religiosa Stabat Mater (Op58, originariamente Op. 28 B.71) per voci soliste (soprano, contralto, tenore e basso), coro e orchestra è un'opera del compositore boemo Antonín Dvo?ák, scritta fra il 19 febbraio e il 7 maggio 1876, appartenente alla forma musicale dello Stabat Mater.

Stabat Mater è il primo lavoro di Dvo?ák di tema religioso. È diviso in dieci parti ciascuna autonoma; solo la prima e l'ultima parte sono connesse tematicamente.

La composizione in dieci parti:

Quartetto, Coro. Andante con moto (Stabat Mater dolorosa)

Quartetto. Andante sostenuto (Quis est homo, qui non fleret)

Coro. Andante con moto (Eja, Mater, fons amoris)

Basso solo, Coro. Largo (Fac, ut ardeat cor meum)

Coro. Andante con moto, quasi allegretto (Tui nati vulnerati)

Tenore solo, Coro. Andante con moto (Fac me vere tecum flere)

Coro. Largo (Virgo virginum praeclara)

Duo. Larghetto (Fac, ut portem Christi mortem)

Alto solo. Andante maestoso (Inflammatus et accensus)

Quartetto, Coro. Andante con moto (Quando corpus morietur)

 

(S. D'Antonio)