Nell'ambito delle attività del Centro Ricerche Personaliste, il Laboratorio Musicale "EIRÈNE" è volto allo studio ed alla diffusione della cultura musicale e di quante altre attività confacenti alle finalità statutarie possono essere organizzate nel campo artistico, con particolare attenzione al rapporto tra musica e teatro.
Il Laboratorio concretizza altresì i propri obiettivi attraverso seminari, dibattiti, ricerche, concerti e tutto ciò che sollecita l'impegno culturale e sociale della comunità regionale ed europea a partire da quella locale in cui opera (art. 2 dello Statuto).
La particolarità del Laboratorio consiste nel ricercare, eseguire e diffondere la cultura musicale italiana originale nei suoi legami con autori di diversi paesi.Tale diffusione si avvarrà della rete degli istituti italiani di cultura all'estero e di altri enti e associazioni che favoriscono gli scambi culturali nel mondo.
Come pratica attuazione fornisce sostegno alla formazione di complessi giovanili corali e strumentali di diverso tipo al fine di promuovere e divulgare la ricerca stessa con l'organizzazione di concerti sul territorio regionale, nazionale e internazionale.

 

Rete di collaborazione:

Carla Ortolani, responsabile: carla.ortolani@tin.it
Giacomo M. Danese, resp. Angolo della Musica di "Prospettiva Persona": giacomo.danese@tin.it
Mauro Baiocco
Vilma Campitelli
Marco Castelucci
Marilde Cavuto
Denise Ciapica
Alessandra Colangelo
Samuele Danese
Elena Di Carlo
Graziana Giansante
Paola Morbiducci

 

Profili

Carla Ortolani
Diplomata in Violoncello si è laureata in Discipline delle arti, musica e spettacolo alla Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università degli studi di Bologna. E' responsabile e coordinatrice del Laboratorio musicale Eirène
Svolge intensa attività concertistica e discografica.
Ha fondato e animato dal 1992 al 1999 l'Ensemble "B. Marcello", che ha avuto come scopo la diffusione della musica strumentale italiana del XVII e XVIII secolo, con la quale ha tenuto numerosi concerti (Venezia, Fiesole, Festival di Tagliacozzo, Festival di Pomposa, Spoltore Ensemble, Lanciano, Napoli, Firenze, …) collaborando anche con solisti prestigiosi quali Marzio Conti, Massimo Mercelli, Giselle Elgarresta Rios, ...; con questa formazione nel settembre 1995 è stata invitata a suonare per la Miami Bach Society in Florida (Stati Uniti).
Ha inciso, per la casa discografica Nuova Era, il compact-disc Michele MASCITTI, Sonate a tre, positivamente recensito da riviste specializzate (Amadeus, Pianotime, CD Classica, Suono, Musica, Il giornale della musica, ecc.)
Ha inciso, per la casa discografica San Paolo, il compact-disc O amor de povertate, positivamente recensito da riviste specializzate.
E' iscritta dal 1989 all'Ordine dei giornalisti - elenco pubblicisti- e collabora con riviste e quotidiani.
Ricercatrice e saggista, dedica particolare attenzione allo studio del repertorio strumentale barocco e alla storia dell'oratorio in Abruzzo. E' tra i fondatori dell'Istituto Abruzzese di Storia Musicale, che ha lo scopo di promuovere l'esegesi, lo studio e la divulgazione, sotto ogni forma, del patrimonio musicale abruzzese
Ha curato numerose pubblicazioni: tra le varie si segnalano Musica e società a Teramo (Andromeda, 1999) e, in collaborazione con Francesco Zimei, Devozione e libertà. Itinerari musicali nell'Abruzzo giacobino e sanfedista (1796-1806), (Andromeda 1999).
E' assistente alla direzione artistica della Società dei concerti "Primo Riccitelli" di Teramo e direttore responsabile del periodico Riccitelli news. E' docente di Comunicazione musicale alla Facoltà di Scienze della Comunicazione dell'Università degli studi di Teramo.
E' docente al Conservatorio di musica "G.B. Pergolesi" di Fermo.