Invito per salotto dell'11 maggio ( testori) e 13 maggio (guida ascolto)

Comunicato stampa - Invito per il salotto dell'11 maggio e del 13 maggio 2016

Mercoledì 11 maggio ore 17,45      

Il Salotto culturale "Prospettiva Persona"    con il patrocinio di Fondazione Tercas, Ministero per i Beni artistici culturali e turismo, Ufficio per il progetto culturale della Diocesi di Teramo Atri e Arciconfraternita SS. Annunziatanei locali di Via N. Palma 33, presenta

presenta il ciclo

I poeti e la fede   cura di Modesta Corda

Giovanni Testori

Giovanni Testori nasce a Milano nel 1923 e ivi muore nel 1993. Di famiglia profondamente cattolica, ebbe col cattolicesimo un rapporto che egli definì "ancestrale" e che caratterizzò la sua opera letteraria.   La trasgressione, la polemica, se non la ribellione, sono comunque una costante del suo carattere e del suo modo di essere intellettuale, sino alla fine della sua vita.

La sua poesia dunque, caratterizzata da tematiche vissute alla luce della religione, risente dell'ambivalenza, della dialettica fra sensi e teologia, fra spirito e materia, fra amore-vita e dolore-morte, ed è dunque caratterizzata da profondi dubbi che egli non seppe risolvere sino alla fine. Un poeta col fuoco in corpo, dunque, e, specie nella poesia sul corpo, Testori stabilisce un caposaldo delle sue tematiche. Ed è questa fedeltà ai sensi, alla materia, alla concretezza, in rapporto dialettico con il pensiero, l'ossessione di Dio, il senso della sofferenza e dell'amore, il terreno sul quale egli fornisce una singolare e sofferta testimonianza di indagine poetica e intellettuale.

 

 Venerdì 13 maggio ore 17,45

Il Salotto culturale "Prospettiva Persona"    (patrocinio di Fondazione Tercas, Ministero per i Beni artistici culturali e turismo, Ufficio per il progetto culturale della Diocesi di Teramo Atri e Arciconfraternita SS. Annunziata)nei locali di Via N. Palma 33, presenta

Guida all'ascolto a cura di Benedetto Di Curzio

Brani da

S. V. Rachmaninoff, Concerto per piano n.2

Il Concerto per pianoforte e orchestra n. 2 in do minore, op. 18 è il più popolare ed eseguito dei quattro concerti per pianoforte del compositore russo Sergej Vasil'evi? Rachmaninov, nonché uno dei concerti per pianoforte più famosi di sempre. Fu composto tra il 1900 ed il 1901.

L.v. Beethoven, Sinfonia n. 3 "Eroica"

  La Sinfonia n. 3 in mi bemolle maggiore Op. 55 detta Eroica di Ludwig van Beethoven fu composta fra il 1802 e 1804 ed eseguita pubblicamente il 7 aprile del 1805 diretta dal compositore al Theater an der Wien.

La sinfonia fu inizialmente scritta per Napoleone e rappresenta la sintesi di tutta l'aspirazione all'epos riscoperta negli anni della rivoluzione. In essa si avverte la volontà di tenere insieme la musica e la realtà che già era stata avvertita, se pur in forma primitiva, nella pièce à sauvetage, nella marcia, nell'inno e nel pezzo strumentale a programma.