Col patrocinio del Salotto culturale 2007: Mostra e libro su San Biagio(1-10 dicembre 2007)

Una mostra e un libro

su S. Biagio

 
Il Presidio di Teramo della Soprintendenza per il
Patrimonio Storico, Artistico ed Etnoantropologico
per l’Abruzzo di L’Aquila, esporrà una mostra su S.
Biagio, presso la Casa del Mutilato di Teramo. La
manifestazione, coordinata dalla dottoressa Maria
Grilli e coadiuvata dal Salotto culturale 2007 di
“Prospettiva Persona”, sarà inaugurata il 1° dicembre
2007 alle ore 11,00 e resterà aperta fino al giorno
10 con l’orario: 9,00-12,30 - 16.00-18,00.
Il culto di S. Biagio affonda le radici nei riti ancestrali
e apotropaici legati al mondo agrario. Incentrata
sulla cultura agro-pastorale e in stretto connubio con
i ritmi della natura, la gente d’Abruzzo si è così particolarmente
legata al santo taumaturgo. Guaritore
per eccellenza di ogni mal di gola, così pericoloso un
tempo per i contadini e i pastori che svolgevano il
loro lavoro all’aperto in balia del tempo e delle stagioni,
S Biagio in Abruzzo è anche il santo propiziatorio
per il buon raccolto. Non a caso nel giorno a lui
dedicato, il tre febbraio, in molti paesi abruzzesi si
preparano speciali pani e taralli; mentre in altri si
benedicono i forni dove si ammassa e si cuoce il pane
destinato al popolo.
Nel corso dell’inaugurazione sarà presentato il libro
San Biagio in Abruzzo tra Storia Arte e Tradizioni
(Carabba Editore – formato 17x24, pp. 360, euro
24,50), promosso dal Ministero per i Beni e le
Attività Culturali e realizzato dalla Soprintendenza
P.S.A.E. per l’Abruzzo.

Nicolino Farina