Obiettivo Visconti al Salotto del 14 novembre

Pubblicato il 14-11-2007

Mercoledì 14 novembre 2007

0re 18

Salotto culturale 2007,  

in Via N. Palma,33- Teramo:

 Obiettivo: Visconti e il neorealismo

Lucia Pompei introdurrà il tema illuminando  scene e retroscena del film “Bellissima” del 1951.  

 Anno: 1951, Durata: 113' Genere: Drammatico
Regia: Luchino Visconti
Soggetto:
Cesare Zavattini
Musiche: Franco Mannino
 

Approfondimento
Maddalena Cecconi (Anna Magnani) ha un'unica figlia, Maria (Tina Apicella), una bambina di otto anni, che lei adora. La bimba agli occhi della madre è bellissima e Maddalena vuol organizzarle un luminoso avvenire.
Quando il regista Alessandro Blasetti cerca una bambina per un film si precipitano al concorso una moltitudine di mamme e bambine tra Maddalena e la figlia.
La madre decide di far partecipare al concorso la figlia facendo tutti i sacrifici possibili per prepararla adeguatamente. A Cinecittà Maria si perde nel caos dei fabbricati e degli uffici. Maddalena mentre è alla sua ricerca s'imbatte in Alberto Annovazzi (Walter Chiari), che le fa credere di essere l'aiutante del regista e di poterla aiutare a far passare la bimba al concorso dietro compenso.
La bimba viene ammessa al provino. Ma quando Maddalena vede l'immagine della piccola Maria impacciata e piangente tra le risate del regista e degli aiutanti, s'infiamma di sdegno e dopo aver fatto una violenta scenata, porta via la bambina.
Indignata e avvilita la madre si rende conto delle sue aspirazioni sbagliate e rinuncia al fruttuoso contratto che le viene effettivamente proposto dal regista, che aveva visto in quella bimba qualità espressive non comuni.
(http://www.luchinovisconti.net/visconti_pg/visconti_info.htm)

´╗┐
© Centro Ricerche Personaliste di Teramo