Comunicato stampa sul Convegno Simone Weil

 COMUNICATO STAMPA 
Il pensiero di Simone Weil a 100 anni
dalla nascita 
I più autorevoli studiosi italiani e stranieri si confronteranno nell’evento che darà il via, in Italia, alle celebrazioni per il centenario della nascita di una grande intellettuale. Ad aprire il convegno il Ministro per i Beni e le Attività Culturali Sandro Bondi.  
“Quella che è parsa come una delle più alte esperienze spirituali del nostro secolo – commenta il Ministro Bondi in una sua nota - non ha ancora avuto la fortuna che merita. Simone Weil è anche e, per certi versi, soprattutto una pensatrice che trae dalla profondità del suo approccio metafisico e religioso le ragioni vere del suo impegno storico-sociale”.“Un convegno di studi, dunque, sulla figura di Simone Weil – continua nella nota il Ministro - è di grande importanza per rileggere le sue opere e rivedere il suo pensiero nell’ambito della filosofia del Novecento, in un’ottica interna all’ontologia comunitaria di una pensatrice che - insieme alla Arendt e con qualche accento di differenziazione con la Zambrano – ha ripensato l’idea di sacrificio in vista della costruzione di progetti immensi, che vanno ben oltre le forze umane”.Il congresso, che si svolgerà a Teramo, dal 10 al 12 dicembre, nella Sala Polifunzionale della Provincia, aprirà le celebrazioni del centenario della nascita di Simone Weil (1909-1943). A tenerlo a battesimo sarà il Ministro per i Beni e le Attività Culturali Sandro Bondi, che interverrà con una prolusione il prossimo 10 dicembre.Il convegno, che ha ricevuto, tra gli altri, il patrocinio del Ministero dei Beni Culturali, del Pontificio Consiglio della Cultura, dell’Association pour l’étude de la pensée de Simone Weil e della Società Filosofica Italiana, riunirà i più autorevoli studiosi italiani e stranieri, provenienti dal Brasile, dagli Usa, dal Canada, dalla Francia, dalla Spagna e dalla Germania.Un’occasione per stimolare la riflessione sul pensiero e sulla figura di una filosofa che sfugge ad ogni catalogazione.Insegnante di liceo, militante sindacale, attivista politica di sinistra, operaia di fabbrica, miliziana nella guerra di Spagna contro i fascisti di Francisco Franco, lavoratrice agricola, poi esule in America, infine impegnata a Londra a lavorare per la Resistenza, la vita di Simone    Weil appare segnata dal profondo rigore morale e dall’estrema coerenza tra pensiero e azione. Una coerenza che portò avanti sino alla fine, quando morì, ad appena 34 anni, nel sanatorio di Ashford, dopo aver ricevuto il battesimo dall’amica Simone Deitz.Simone Weil è pietra d’inciampo per le ideologie, i massimalismi contrapposti, le cadute della cultura postmoderna. Comunista e anticomunista, agnostica e mistica, pacifista e battagliera, intellettuale e operaia, Simone esercita un deciso fascino sulle culture occidentali e orientali a testimonianza della sua “vocazione” interculturale e interreligiosa: “…tradirei la verità…se abbandonassi la posizione in cui mi trovo sin dalla nascita, cioè il punto di intersezione tra il cristianesimo e tutto ciò che è al di fuori di esso”.È in particolare sul “rapporto tra persona e impersonale”, una tematica ancora inadeguatamente esplorata nel pensiero di Simone Weil, che si soffermerà la riflessione dei relatori. Un nodo problematico, essendo la Weil notoriamente critica del concetto e dell’uso del termine persona e nello stesso tempo fortemente attenta ai temi della cura e delle obbligazioni nei riguardi di ogni realtà esistente.Il convegno si articolerà in 4 sessioni tematiche, che, dopo una rivisitazione della vita e dell’itinerario di pensiero della Weil, esploreranno l’aspetto antropologico, teologico ed infine, quello scientifico-epistemologico delle sue riflessioni, mettendo a confronto i risultati delle ricerche degli esperti più accreditati, presenti all’incontro.A Simone Weil, durante la tre giorni, sarà anche dedicato lo spettacolo teatrale “Simone Weil, abissi e vette” (regia di Redi Manghezani, musiche di G. Danese).Per scaricare la scheda di iscrizione, con tutte le indicazioni di tipo logistico, o prenotare gli atti del convegno visitate il sito www.prospettivapersona.it. 
  Per maggiori informazioni potete contattare Co-munica alla c.a. Simona Salvi (Cellulare: 340/05.50.751, e-mail: simona.salvi@co-munica.it).                                                        SCHEDA DEL CONVEGNO  


 Promosso da Centro Ricerche Personaliste “Prospettiva Persona” (Salotto culturale 2008)Città di TeramoProvincia di TeramoUniversità di Teramo- Dipartimento di Scienze della ComunicazioneDiocesi di Teramo-Atri – Ufficio per il Progetto CulturaleSocietà Filosofica Italiana - Teramo 

Patrocini Ministero per i Beni e le Attività Culturali Pontificio Consiglio della Cultura e Congregazione per l’Educazione Cattolica - VaticanoRegione Abruzzo – L’AquilaCommissione regionale per le Pari Opportunità – L’AquilaSocietà Filosofica Italiana – RomaUfficio Scolastico Regionale per l’Abruzzo - L’Aquila  

Comitato ScientificoCampanini Giorgio  

Canciani Domenico

Castellana Mario
Chenavier Robert
Danese Attilio

Devaux André Di Marco VincenzoDi Nicola Giulia PaolaEugeni FrancoFarina PaoloGabellieri EmmanuelGiorgio GiovanniGaspare MuraLorenzon AlinoLucchetti Bingemer M. ClaraRicci RobertoSeccia MicheleTommasi WandaTorreggianti ClaudioTrabucco Giovanni       Vanzan Piersandro 

Segretario Marco Santarelli 

 

Collaborazioni Comune di Roseto, Assessorato alla CulturaComune di Andria, Assessorato alla CulturaComune di Giulianova, Assessorato alla CulturaConsorzio del Bacino Imbrifero Montano – TeramoCommissione provinciale delle Pari Opportunità - TeramoConsigliera di Parità della Provincia di Teramo - TeramoUniversità di Chieti - Facoltà di Scienze Sociali, ChietiFacoltà di Filosofia, UPS ‑ RomaPontificia Facoltà “Auxilium” - RomaIstituto Pastorale “Redemptor Hominis”, PUL - RomaASUS – RomaCentro Studi “Filippone Thaulero” - Roseto degli AbruzziLiceo Classico “M. Delfico” - TeramoLiceo Classico “Saffo” – Roseto degli AbruzziIstituto Superiore  di Studi Musicali “G. Braga”- TeramoBiblioteca Provinciale “M. Delfico” – TeramoAgenzia regionale per la Promozione della Cultura –TeramoCentro Servizi del Volontariato - TeramoAssociazione “Agesci” – TeramoAssociazione “Cento Passi” - TeramoFondazione TERCAS Salotto culturale 2008 - TeramoBanca di Credito Cooperativo dell’Adriatico Teramano - MoscianoBanca di Credito Cooperativo di Teramo - TeramoBanca Popolare dell’Adriatico - TeramoSocietà  della Musica e del Teatro “Primo Riccitelli” - TeramoCoro “Sine Nomine”- TeramoCorale “G. Verdi”- TeramoMuseo Archeologico - TeramoRubbettino Editore – Soveria Mannelli Zikkurat Edizioni – Roma, Teramo, Senigallia  

Modalità e costi di iscrizione (da un minimo € 20,00 ad un massimo € 45,00) sul sito www.prospettivapersona.it