IL RITORNO DI SILONE. Lettera aperta al Sindaco di Roma Walter Veltroni

Pubblicato il 24-04-2007

Direzione  

  IL RITORNO DI SILONE  

Comunicato Stampa 

Con una lettera aperta al Sindaco di Roma Walter Veltroni, studiosi, estimatori, parenti e conterranei di Ignazio Silone chiedono al sindaco dell’Urbe – d’accordo con la sorelle di Darina Laracy Silone, moglie di Ignazio -  di apporre una targa-ricordo in Via di Villa Ricotti, dove Silone è vissuto dal 1949 fino alla morte (1978) insieme alla moglie irlandese, scomparsa il 25 luglio del 2003. La proposta è patrocinata dal Centro di Ricerche Personaliste di Teramo presieduto da Attilio Danese ed è stata lanciata  sul numero 59 di Aprile 2007 dalla rivista “Prospettiva Persona” (editore Rubbettino, CZ) perché tutti coloro che lo desiderano possano ancora sottoscrivere  la petizione (inviare il proprio nominativo a: danesedinicola@tin.it oppure a Redi Maghenzani: tna.sorgente@virgilio.it).Nella lettera aperta, si dice fra l’altro:             Gentile Signor Sindaco Veltroni,               siamo alcuni studiosi dell’opera di Ignazio Silone e amici della moglie Darina… Con questa nostra, vorremmo chiederle di  porre una lapide commemorativa in Via di Villa Ricotti 36 (piazza Bologna), sulla casa ove dal 1949, al rientro dall’esilio, Silone e Darina Laracy hanno vissuto fino alla loro morte ed hanno accolto tanti intellettuali e politici…. Una lapide che trasmetta ai passanti la memoria e consenta di non dimenticare con ciò un pezzo importante della nostra vita politica e culturale.            Questo evento potrebbe essere accompagnato da una tavola rotonda patrocinata dal Comune di Roma su Silone oggi. ..”.L’obiettivo della richiesta è un pieno ritorno di Silone nel panorama della cultura contemporanea”. 

Attilio Danese- Giulia Paola Di Nicola- Redi Maghenzani

www.prospettivapersona.it


© Centro Ricerche Personaliste di Teramo